Metodologia di lavoro

Metodologia di lavoro

Ogni insegnante porta il proprio contributo ed offre la propria professionalità al servizio dei bambini, delle famiglie e delle colleghe: all’interno della nostra scuola infatti viene data molta importanza al lavoro di equipe. Lavorare insieme significa programmare obiettivi, traguardi di sviluppo ed attività, collegialmente, scambiandosi idee, esperienze e arricchendosi reciprocamente. La libertà di insegnamento, intesa come libera espressione culturale - didattica dell’insegnante, ci permette di scegliere metodi, percorsi, contenuti e proposte efficaci che, partendo dalla conoscenza dei bambini, si rivelano strumenti per progettare ed acquisire gli elementi necessari per proporre e discutere con le famiglie del percorso educativo del proprio figlio.

Nell’organizzazione delle attività ci si ispira a varie metodologie, tra cui:

Metodo dell’esplorazione e della ricerca


Le esperienze proposte dalla scuola e dalle insegnanti promuovono, in un clima positivo di esplorazione e ricerca, la originaria ed innata curiosità dei bambini: verranno posti problemi, costruite ipotesi e domande, saranno elaborate strategie di pensiero. Ogni bambino sarà libero di manipolare, esplorare e scoprire materiali, pensieri e situazioni; sarà messo in condizione di poter affrontare i problemi al fine di costruire nuovi saperi. Le insegnanti valorizzano i cosiddetti “errori”, rispettano l’immaginazione ed il gioco del bambino con l’obiettivo di portarlo a prendere coscienza di sé e delle proprie risorse per iniziare ad adattarsi e a conoscere la realtà e il contesto in cui vive. Questa metodologia NON ha come fine il PRODOTTO, ma il PROCESSO MENTALE dell’esplorazione che porta alla conoscenza.

Metodo ludico e ludiforme

 Tutto ciò che i bambini apprendono, lo apprendono nel gioco o attraverso il gioco, anche se spesso non lo si considera come attività seria. Una attività è ludica quando è impegnativa (deve stimolare il bambino), continuativa, progressiva e ha un fine, mentre le attività ludiformi non si esauriscono con il fine: si tratta di “giochi educativi” dove gioco e situazioni problematiche si intrecciano e portano il bambino a usare competenze trasversali.

Metodo cooperative Learning


Il “cooperative Learning” è un insieme di pratiche educative attraverso le quali i bambini svolgono attività e raggiungono risultati cooperando insieme. Questa metodologia nella scuola dell’infanzia favorisce sia la naturale propensione dei bambini alla socialità e sia modalità di interazione efficaci e corrette al fine di migliorare il percorso di apprendimento cognitivo e sociale di ciascuno. Verranno predisposti diversi contesti relazionali (coppia, piccolo gruppo, grande gruppo) che portano ad un progressivo passaggio dall’IO- egocentrismo del bambino al NOI-socialità. Le parole chiave del Cooperative Learning sono solidarietà, inclusione, collaborazione e corresponsabilità.

 

Didattica dell’esperienza


La costruzione dell’apprendimento del bambino è sempre esperienza ed elaborazione dell’esperienza. Il bambino deve dunque sperimentare per conoscere e l’esperienza è il canale privilegiato per la trasmissione e l’elaborazione di qualsiasi tipo di contenuto. I diversi campi d'esperienza nei quali si attua il fare e l'agire del bambino richiedono un'organizzazione didattica intesa come predisposizione di un’accogliente e motivante ambiente di vita, di relazioni e di apprendimenti. Attraverso la scoperta di oggetti, colori, sapori, odori, si crea un apprendimento che fa riferimento all’esplorazione e alla manipolazione e al contatto diretto, per invitare gradualmente alle prime forme di rappresentazione.

Image

Copyright ©2011 

Scuola dell'Infanzia Paritaria
"Carlo Alberto"

Image

Contatti

Indirizzo fisico: Pastrengo, via San Gaetano n. 6

Telefono e fax 0457170186

Mobile 3488897191

E-mail: segreteria@scuolainfanziapastrengo.it

Codice Meccanografico: VR1A033005

©2011 Scuola Paritaria Dell'Infanzia Carlo Alberto. Sede di Pastrengo via San Gaetano n.6 CF 80024640239 P.IVA 01540510235.
Sitoweb realizzato da Studio Bolognesi [studiobolognesi.info]

Please publish modules in offcanvas position.